In qualità di ente accreditato dalla Regione Calabria, svolgiamo attività di intermediazione (art. 6 del decreto 276/2003), per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, attraverso lanalisi del profilo professionale ricercato, la ricerca e la selezione dei curriculum vitae e la diffusione delle offerte di lavoro attraverso canali ad hoc.


GARANZIA GIOVANI

Se sei un giovane tra i 18 e i 29 anni, residente in Italia – cittadino comunitario o straniero extra UE, non hai un’occupazione e non sei inserito in un percorso di studio o formazione, Garanzia Giovani è un’iniziativa concreta che può aiutarti nella ricerca di un eventuale tirocinio aziendale (retribuito) o nell’inserimento del mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo percorso formativo e professionale. Le misure previste dal Programma Garanzia Giovani Calabria sono:

  • Accoglienza e informazioni
  • Presa in carico, colloquio individuale e profiling, consulenza orientativa
  • Accompagnamento al lavoro
  • Tirocini extra curriculari

BANDO DOTE LAVORO E INCLUSIONE ATTIVA

La Dote Lavoro è una misura di politica attiva che mira a sostenere l’inserimento e/o il reinserimento nel mercato del lavoro dei disoccupati, degli inoccupati, delle persone con disabilità e maggiormente vulnerabili attraverso un’offerta personalizzata di strumenti di politica attiva.

Possono ricevere la DOTE LAVORO le persone che:

– hanno compiuto il TRENTESIMO ANNO di età al momento della presentazione della domanda;

– hanno compiuto il diciottesimo anno di età al momento della presentazione della domanda e ricompresi nelle categorie 3 e 4;

  1. Disoccupati;
  2. Inoccupati;
  3. Persone con disabilità iscritte al collocamento mirato ai sensi della L. 68 del 12.03.1999;
  4. Persone maggiormente vulnerabili, a rischio di discriminazione e, in generale, prese in carico dai servizi sociali;
  5. Sono residenti in un comune della Regione Calabria;
  6. Rientrano in una delle quattro classi di svantaggio previste dall’avviso (basso; medio basso; medio alto; alto).

Il destinatario, a seconda della classe di svantaggio alla quale accede, ha a disposizione una dote ossia uno specifico budget, entro i limiti del quale concorda, con l’Operatore, quali misure di politica attiva del lavoro, funzionali alle proprie esigenze di inserimento lavorativo e/o qualificazione, inserire tra quelle di seguito riportate:

  • servizi per il lavoro;
  • voucher di formazione;
  • tirocini/indennità di partecipazione

    SERVIZIO TIROCINI

    In qualità di soggetto promotore, affianchiamo l’impresa nell’attivazione del tirocinio formativo e di orientamento. Il tirocinio extracurriculare è uno strumento previsto dalla legge che consente a chi è in cerca di prima occupazione o in fase di ricollocamento professionale, di entrare in un ambiente di lavoro, fare esperienza sul campo e acquisire competenze e abilità utili ad arricchire il proprio curriculum. Il rapporto tra azienda e tirocinante non è di lavoro subordinato, non comporta obblighi di tipo retributivo e previdenziale e non obbliga l’azienda ad assumere il tirocinante al termine dell’esperienza.